Organic beauty

Fluido Attivo Uniformante (Tarake) – Latte e Luna

La pelle è un organo vero e proprio e non ha soltanto la funzione di semplice involucro del nostro corpo. Le sue caratteristiche possono essere modificate, oltre che da alcune malattie, anche dai cambiamenti climatici.

Ad esempio in inverno cosa si fa? Ci si mette al riparo, gli animali vanno in letargo e le piante si pongono in assetto invernale. Anche il nostro corpo rallenta e cerca di conservare il calore inducendo, in particolar modo una vasocostrizione, cioè una riduzione del calibro dei vasi, con conseguente minor afflusso di sangue e quindi anche di nutrenti. Questo si traduce, a livello cutaneo, con un rallentamento dei processi biosintetici: le unghie e i capelli crescono più lentamente, il turn over cellulare rallenta e si modifica anche la composizione del nostro film idrolipidico cutaneo. Questo è costituito da materiale eleidinico cementante, da secreto sebaceo e dalla componente acquosa del sudore. Nello strato corneo (ve ne parlo qui) sono presenti diversi lipidi (ceramidi, colesterolo ed acidi grassi) oltre ad una elevata quota di composti a basso peso molecolare, tra cui amminoacidi liberi, l’acido pirolidoncarbossilico (PCA) e l’acido urocanico. L’insieme dei composti a basso peso molecolare dello strato corneo è indicato con il nome di fattore naturale di idratazione o NMF, elemento che la cosmesi sta cercando di imitare. Le modificazioni invernali del film idrolipidico portano ad una pelle tendenzialmente più disidratata, secca e in certi casi anche pruriginosa.

Cosa dobbiamo fare? È fondamentale scegliere il detergente più adatto, ricordando sempre di evitare quelli contenenti tensioattivi troppo aggressivi che “sgrassano” in maniera eccessiva la nostra pelle, portandosi via le sostanze grasse “buone” che costituiscono il film idrolipidico, peggiorando notevolmente l’idratazione e lo stato di salute della nostra pelle. Altro step molto importante è la scelta di oli o sieri e creme, che devono essere adatte alle nostre caratteristiche cutanee, oltre che ai nostri gusti perché anche il tatto, l’olfatto e la vista vogliono la loro parte.

Mai dimenticarsi di nutrire attivamente la pelle dall’interno con un’alimentazione equilibrata ricca di vitamine, antiossidanti e acidi grassi poliinsaturi, soprattutto omega-3, contenuti in oli vegetali, semi oleosi, pesce azzurro (alici, salmone, sardine, sgombro…). Questi grassi, oltre ad avere effetti positivi sul sistema cardiocircolatorio grazie alla loro azione antiaritmica, antiaggregante ed antiinfiammatoria, possono contribuire ad idratare e nutrire la nostra pelle.

fluidouniformante2

Oggi vi vorrei quindi parlare di un siero che sto utilizzando in questi mesi e che mi sta aiutando a preservare la pelle dai primi freddi. Questo prodotto fa parte dell’ultima linea cosmetica firmata Latte e Luna: Tarake.

“Una routine cosmetica delicata e al contempo forte, come il tarassaco (soffione), il fiore da cui prende il nome (composto in greco da tarake – scompiglio – e akos – rimedio) che si scioglie in un soffio di vento ma proprio grazie a questo è capace di rifiorire ovunque.” Latte e Luna

Questa linea si compone di diversi prodotti e ho voluto iniziare a scoprirla, acquistando il Fluido Attivo Uniformante, che si propone di idratare profondamente la pelle, ripristinare il tono dei tessuti e trattare le discromie cutanee.

Caratteristiche

fluidouniformante4

Come tutti i prodotti di Latte e Luna, ha un profumo fantastico di glicine e lillà ed una formulazione anidra ricca di principi attivi che lavorano in sinergia e in totale affinità con la nostra pelle. È contenuto in una graziosa boccetta di vetro, dotata di un erogatore a contagocce, che oltre ad essere molto comodo, consente di evitare gli sprechi.

Inci: oryza sativa bran oil**, coco-caprylate**, helianthus annuus seed oil**, ricinus communis seed oil**, echinacea angustifolia root fluid**, tocopherol**, rosa canina fruit extract**, helichrysum italicum extract**, rosa moschata seed oil**, parfum, retinyl palmitate** (**ingrediente di origine naturale)

Al primo posto troviamo l’Olio di pula di riso, uno degli ingredienti che più preferisco. Viene estratto dalla pula del riso, lo strato che riveste il chicco di riso, ricco di elementi nutraceutici; ha un elevato contenuto di acidi grassi poliinsaturi (acido linoleico, acido oleico, acido palmitico e acido linolenico) e di insaponificabili, a loro volta ricchi di steroli e orizanolo. Quest’ultimo, in particolar modo, consiste in una miscela dalle spiccate proprietà antiossidanti e fotoprotettive. Gli insaponificabili sono in grado di favorire la produzione di collagene poiché stimolano l’attività dei fibroblasti, simpatiche cellule deputate alla sintesi dei componenti della matrice extracellulare come fibre elastiche, fibre reticolari, collagene ecc….

Dopo di che ad arricchire questo siero ci pensano gli estratti di echinacea, dal potere cicatrizzante, di rosa canina, ricca di vitamina C, che partecipa alla sintesi del collagene oltre ad avere un ottimo potere antiossidante, di elicriso, con propietà lenitive, atiinfiammatorie e protettive. Gli oli di ricino e di rosa mosqueta, ottima fonte di vitamina A, omega-6 e 9 con un elevato potere antiossidante, nutriente e rigenerante, rendono questo siero un cocktail di bellezza per la nostra pelle. Infine ritroviamo la Vitamina E, antiossidante che evita l’irrancidimento degli oli contenuti nel siero e la vitamina A.

fluidouniformante3

Come lo uso?

Applico qualche goccia, di solito alla sera, sulla pelle perfettamente detersa e asciutta o ancora umida di idrolato.

Cosa ne penso?

Premetto che amo i sieri oleosi e adoro massaggiarli veicolandoli con gli idrolati (in genere di rosa o elicriso, in modo da potenziare gli effetti antiossidante e lenitivo, avendo una pelle secca e reattiva). Come tutti i prodotti di questo brand, ha un profumo fantastico, delicato, ma intenso, che rende magica la sua applicazione. Ha una consistenza quasi satinata e si assorbe molto rapidamente sia su viso asciutto che su viso umido. La pelle risulta subito più morbida ed idratata, ma non unta o lucida.

Non ho notato l’effetto uniformante perché probabilmente l’ho utilizzato da solo e non in sinergia con gli altri prodotti della linea, con i quali è stato studiato. Ho invece apprezzato molto il suo potere lenitivo ed antiinfiammatorio. Al mattino la pelle appare nutrita in profondità. È più compatta, levigata e luminosa e meno spenta.

È perfetto per chi ha una pelle secca, sensibile e reattiva, ma mi sento di consigliarlo anche a chi ha una pelle mista o grassa perché non appesantisce la pelle, ma la disseta in profondità dandole tutti i nutrienti di cui ha bisogno per mantenersi idratata, soprattutto nel periodo invernale.

Vi ho convinti? Non vi resta che provarlo ed innamorarvi anche voi della cosmesi anidra.

Informazioni aggiuntive

Quantità: 30 ml

Prezzo: 19 Euro

PAO: 24 mesi

Dove acquistarlo: presso i rivenditori fisici e online

 

2 commenti

    • il basilico bio

      Vero?! Si assorbe in un attimo senza lasciare la pelle lucida. Fino ad ora tutti i prodotti del brand, che ho provato, mi hanno soddisfatta in pieno. Poi ogni prodotto ha una sua profumazione e sono superbuone. Aspetto tue recensioni su altri prodotti del brand!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *