Organic beauty

Burro di mango – Le Erbe di Janas

“La vita in Sardegna è forse la migliore che un umo possa augurarsi: ventiquattro mila chilometri di foreste, di campagne, di coste immerse in un mare miracoloso dovrebbero coincidere con quello che io consiglierei al buon Dio di regalarci come Paradiso” Fabrizio de Andrè.

Ero alla ricerca di un prodotto versatile che mi aiutasse a risolvere le cicatrici lasciate dai miei amici brufoli e a nutrire la mia pelle che tede ad essere secca. Ho quindi optato per il burro di mango di Le Erbe di Janas, un brand sardo che propone una “cosmesi naturale e consapevole”. Jana in sanscrito significa conoscenza mentre nella tradizione sarda le janas erano le donne di potere, belle e molto piccole e per questo definite anche fate, che vivevano in simbiosi con la natura ed i ritmi della terra oltre a conoscere l’arte della guarigione e della tessitura. La conoscenza ha il magico potere di renderci liberi e di accrescere la nostra consapevolezza. In tal modo abbiamo gli strumenti per scegliere quale vita vivere, quale crema utilizzate, quale cibo mangiare. Mi trovo molto in linea con la loro filosofia e trovo questo brand davvero molto interessante.

Il burro di mango viene ottenuto per pressione a freddo dei semi del frutto del mango (Mangofera indica). È contenuto in un vasetto scuro molto funzionale. Il burro ha un colore bianco opaco, una profumazione leggera e non paragonabile a nulla ed una consistenza soda, ma tende a sciogliersi con il calore della mano e quindi si spalma e si stende molto facilmente sulla pelle.

È ricco di polifenoli e vitamine, soprattutto vitamina C, che contrastano l’azione dei radicali liberi, ma anche di sali minerali ed acidi grassi poliinsaturi come acido palmitico e acido oleico, tutti elementi molto preziosi per la pelle.

La vitamina C o acido ascorbico è una vitamina idrosolubile e termolabile che svolge molteplici funzioni nel nostro organismo. Non siamo capaci sintetizzarla per via endogena, ma la possiamo ottenere solo attraverso la dieta (agrumi come limone, lime, arance ecc…). La carenza di questa vitamina porta ad una patologia nota con il nome di scorbuto. L’acido ascorbico svolge un importante ruolo in numerosi processi biosintetici, in particolar modo nella sintesi del collagene (principale proteina del tessuto connettivo che partecipa alla costituzione ad esempio della cute o delle pareti dei vasi sanguigni) poiché attiva gli enzimi prolil- e lisil- idrossilasi, che catalizzano l’idrossilazione del pro-collagene. Inoltre la vitamina C ha proprietà antiossidanti perché agisce direttamente come “spazzino” per i radicali liberi ed indirettamente rigenerando la forma antiossidante della vitamina E.

Altro componente molto importante del burro di mango è lo squalene: è uno dei principali costituenti del sebo, sostanza oleosa prodotta dalle ghiandole sebacee, che mantiene l’idratazione e l’umidità della pelle e la protegge da insulti di varia natura come detergenti troppo aggressivi, microrganismi, radiazioni solari ecc…

Questo prezioso burro ha proprietà idratanti, emollienti, restitutive, rigenerative, antiossidanti e calmanti.

Mi piace molto utilizzarlo sulle zone particolarmente secche rendendole subito più morbide ed idratate. Riesce a lenire eventuali rossori e favorisce la cicatrizzazione. Spesso lo utilizzo sulle labbra per aiutarle a ritrovare la loro morbidezza. E’ particolarmente indicato per pelli secche, mature e danneggiate dal sole. Previene l’insorgenza delle rughe e rende la pelle maggiormente elastica e compatta. E’ ottimo anche sui capelli: io lo utilizzo sulle punte per avere così capelli morbidi e setosi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *